Ciaramicola

Rispondi
Avatar utente
Sere77
Messaggi: 638
Iscritto il: 14/05/2016, 18:17
Località: San Marino

Ciaramicola

Messaggio da Sere77 » 25/04/2019, 19:38

ciaramicola1.jpg
ciaramicola1.jpg (123.94 KiB) Visto 59 volte
Ho visto questo dolce pubblicato su una pagina di cucina, mi ha incuriosito il nome, ho cercato la ricetta e volevo sentirne assolutamente il sapore, per cui, preparati gli ingredienti, presto fatto, e infornato!

Ingredienti
250 g di farina
100 g di zucchero + 2 cucchiai per le chiare
60 g di strutto sciolto
2 uova
25 gr di alchermes
scorza grattugiata di buccia d'arancia o limone (io 1/2 fiala al limone)
1 cucchiaino di lievito per dolci
latte
confettini colorati

Riunire in una ciotola la farina, lo zucchero e il lievito. Aggiungere l'aroma, lo strutto disciolto, i tuorli e mescolare brevemente con un cucchiaio, aggiungere il liquore e mescolare sempre con il cucchiaio creando delle briciole di impasto. Aggiungere ora il latte a filo e mescolare con le fruste, fino ad ottenere l'impasto della consistenza giusta. Foderare una teglia di carta forno bagnata e strizzata, versare l'impasto e infornare a 180° per 20/25 minuti (fare prova stecchino).
Nel frattempo montate le chiare a neve con 2 cucchiai di zucchero, togliere il dolce dal forno e, mentre ancora è caldo, ricoprirlo della meringa su tutta la superficie.
Spolverare con i confettini colorati e rimettere in forno a 90/100° per un'oretta, fino a che la meringa non è ben soda.
ciaramicola.jpg
ciaramicola.jpg (148.25 KiB) Visto 59 volte



Riporto da Wikipedia:
La ciaramicola è un tipico dolce pasquale della provincia di Perugia; si tratta di una torta a forma di ciambella, di colore rosso con glassa bianca e confettini colorati di copertura. Questo dolce, nato come inno alla città di Perugia, rappresenta i cinque rioni di Porta Sole, Porta Sant'Angelo, Porta Susanna, Porta Eburnea e Porta San Pietro. I colori che compaiono nel dolce fanno riferimento ai rioni e allo stemma di Perugia. Rossa all'interno, coperta di glassa bianca all'esterno e impreziosita di confettini colorati

Curiosità:
«La ciaramicola è collegata ad una tradizione: veniva regalata dalle fidanzate agli innamorati il giorno di Pasqua.»
(Almadori, 2013 op. cit., pag. 114)


Non esiste una buona cucina o una cucina cattiva. Esiste solo quello che più ti piace.
(Ferran Adrià)


Il mio blog: https://a-tavola-a-casa-mia.webnode.it/

Rispondi

Torna a “Dolci tipici delle festività”